DJANGO UNCHAINED : L’esaltato ritorno di Tarantino in versione Western. Un film che fa e farà discutere molto

America, 1858. O meglio, come viene indicato scherzosamente nel film, da qualche parte vicino al Texas due anni prima della guerra civile.

Django è uno schiavo che viene liberato dallo stravagante Dr. King Schultz, un cacciatore di taglie tedesco che non condivide le idee razziste e schiaviste americane. I due fanno un accordo: collaboreranno insieme per il resto dell’inverno come cacciatori di taglie e nella primavera si recheranno alla ricerca di Broomhilda, la moglie di Django. La ricerca li porterà a Candieland, il campo di schiavi più temuto d’America. Qui i due dovranno escogitare un piano per liberare Broomhilda dal padrone Calvin Candie, chiamato ironicamente “Monsieur Candie”.

Sono passati più di tre anni dall’ultimo film di Tarantino, Bastardi senza gloria, grande successo acclamato sia dal pubblico che dalla critica. L’attesa era impaziente e la rete debordava di blog ancora prima che iniziassero le riprese.

Come nel suo ultimo film, Tarantino si diverte ad ambientare la trama in un’altra epoca storica, concedendosi molte libertà anacronistiche.

Benché Django Unchained sia come Bastardi senza gloria “un film d’epoca”, la struttura drammaturgica è radicalmente diversa. Django è molto più lineare, anche se punteggiato di qualche flashes black. Paragonandolo alla filmografia del regista, si ritrova il tema molto usato della vendetta ed il passaggio da vittima a carnefice, come in Kill Bill.

Django Unchained ha il pregio di presentare i migliori personaggi mai ideati da Tarantino. Gli interpreti sono spettacolari ed é fantastico vederli interagire tra loro. Jamie Foxx é perfetto nel ruolo di Django che è “cool” quanto Clint Eastwood. Christoph Waltz é altrettanto interessante ed eccentrico che nei precedenti film ma qui ha l’animo buono. Dopo l’interpretazione del colonnello Hans Landa che gli valse l’Oscar, Christoph Waltz sta di nuovo raccogliendo consensi (dal premio Golden Globe ad un’altra candidatura agli Oscar). I personaggi interpretati da Leonardo di Caprio e Samuel L. Jackson sono viscidi e spaventosi ma anche molto spassosi.

Ci sono state molte critiche nei confronti di questo film per il tema delicato della schiavitù, in particolare da Spike Lee che ha affermato di rifiutare di vedere il film dicendo che è una mancanza di rispetto nei confronti dei suoi antenati. Tarantino è cosciente del tema delicato affrontato ma la sua non è mancanza di rispetto, perché tramite i personaggi dice la sua sul razzismo rappresentandolo come forma d’ignoranza. Il dottor King Schültz è un uomo colto e non razzista. Django è svelto ad imparare quanto lo è a sparare. I personaggi razzisti sono raffigurati ignoranti. Calvin Candie, francese che non sa il francese, con le sue teorie molto discutibili sulla sottomissione razzista, è un opportunista incoerente perché benché accudito e cresciuto da un nero é circondato da schiavi che umilia. Senza dimenticare la raffigurazione comica dei KKK così stupidi e disorganizzati che non riuscivano nemmeno a prepararsi i famosi sacchi-cappucci bianchi.

Si ride parecchio durante il film ma non mancano diverse scene profonde. C’è una morale dietro le immagini ? Può darsi, ma sarebbe comunque relativamente una novità, siccome Tarantino viene considerato da molti come un maestro a creare delle stupende e decorose “scatole vuote”.

Le quasi tre ore di film sono molto ritmate e il regista non risparmia le infinite citazioni cinematografiche che sono sempre divertenti da scovare e come al solito è colmo dei lunghi dialoghi accattivanti che sono uno dei marchi di fabbrica del cinema tarantiniano come anche la violenza e il linguaggio molto famigliare ed esplicito.

Patrick Giraudeau, 21 anni, impiegato di commercio
Patrick_Gireaudeau

Advertisements
This entry was posted in TGC Ticino. Bookmark the permalink.

Laisser un commentaire

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Changer )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Changer )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Changer )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Changer )

Connecting to %s