Fuori mira, d’Erik Bernasconi – Quando uno più uno non fa per forza due

È una società fragile, diffidente e in precario equilibrio quella descritta da Erik Bernasconi. Una società ignorante che spesso non sa neanche che cosa succede dentro le quattro sporche e fredde mura di casa propria ma che ha la presunzione di sapere tutto sulla vita e sugli uomini.

Bastano tre colpi di fucile a scatenare il caos. Non tanto perché una persona è stata ferita, non tanto perché ci si preoccupa di mettere in salvo la propria famiglia e i propri conoscenti, ma perché a essere stato ferito è stato un nero. Mentre a sparare? Non si sa, ma “sarà stato sicuramente un altro nero”. La popolazione ha paura e decide quindi di cercare di allontanare dal proprio quartiere tutti i residenti neri, a priori, senza accertamenti, compresa la vittima dei colpi di fucile.

Fuori mira vuole smontare le false credenze che purtroppo esistono in Ticino, in Svizzera e in genere in Occidente. Credenze che danno per certa l’innocenza dello svizzero tanto quanto la colpevolezza dello straniero. Infatti con Fuori mira ci troviamo di fronte a una realtà malata e perversa nella quale, addirittura, la vittima è ritenuta il colpevole. Chi abbia premuto il grilletto ancora non si sa, ma la folla si indigna e ha paura di tutti quegli stranieri che, a suo modo di vedere, sporcano le case, le strade, le tradizioni svizzere e approfittano delle loro figlie, creando un enorme problema inconsistente che purtroppo non avrà buon esito.

Fuori mira è un film tecnicamente semplice, senza spettacolari effetti speciali o movimenti di camera da montagne russe, è un film che descrive una realtà perversa, ma che purtroppo rimane la nostra, nella quale, spesso, non sono i proiettili a creare le ferite più grandi.

Sebastiano Pestoni – TGC – Ticino

pestoni_sebastiano_portrait

Advertisements
This entry was posted in TGC Ticino. Bookmark the permalink.

Laisser un commentaire

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Changer )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Changer )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Changer )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Changer )

Connecting to %s